Le cicale

Questa notte andrò giù al fiume,

con una bottiglia di vino, l’autan ed il vecchio Ipod.

Lascerò la bici sul terrapieno,

ascolterò le nostre canzoni fino alla fine della bottiglia,

poi ubriaco mi stenderò sull’erba fresca,

e guarderò nel cielo buio,

fino ad abituarmi e veder comparire le stelle.

Rimanendo in silenzio,

ascolterò i ronzii delle vite

che insieme al fiume scorrono

su questo piccolo pezzo di pianeta.

E’ un’unica, immensa melodia di atomi,

lontani gli uni dagli altri come le stelle dell’universo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...